Home Articoli Lavaggio al caffè
 

Fotogallery

Video

mamme_incinte
    Prenatale

YOGA_INTERNO_5

       Yoga

 
Lavaggio al caffè

tazza.caffe

 

LAVAGGIO AL CAFFE'

William Donald Kelley


 

PULIZIA DEL FEGATO E DELLA CISTIFELLEA

Se avete più di 20 anni, dovreste pulire il fegato e la cistifellea la prima settimana dei vostri programmi nutrizionali, ed in seguito ogni 2 o 3 mesi. La ragione è che dei piccoli calcoli possono impedire il travaso della bile dal fegato e dalla cistifellea.

 

Questa pulizia evacua letteralmente queste pietre e ne previene la formazione.

Da lunedì a sabato

bere il più possibile del succo di mela (100% naturale) tra i pasti. E’ preferibile mangiare leggermente o, addirittura, digiunare (perché è più efficace).

 

Il sabato (6° giorno)

3 ore dopo il pranzo, prendere 2 cucchiai da minestra di solfato di magnesio in circa 3 cucchiai da minestra di acqua distillata tiepida. Il gusto non è molto buono, bere subito dopo un po’ di succo di pompelmo o di limone.

Ripetere quanto sopra 2 ore dopo.

A cena, prendere un succo di pompelmo o di limone.

Proprio prima di andare a dormire, fate un lavaggio intestinale (un enteroclisma con l’acqua) e bere in seguito una mezza tazza di olio d’oliva seguito da un mezzo bicchiere di succo di pompelmo, oppure sostituiti da un miscuglio di mezza tazza di succo di pompelmo e mezza tazza di olio d’oliva.

Andare immediatamente a letto, allungarsi sul fianco destro con il ginocchio destro ripiegato sul petto per la durata di una mezz’ora.

Il mattino seguente, prendere 2 cucchiai da the di solfato di magnesio in circa 3 cucchiai da minestra di acqua tiepida. Un’ora dopo fare un lavaggio intestinale (enteroclisma) col caffè.

Se digiunate, bevendo solo del succo di mela, è importante pulire l’intestino con un enteroclisma di acqua pura una volta al giorno.

Per il lavaggio col caffè, utilizzate del vero caffè (e non istantaneo) non decaffeinizzato: 4 cucchiai da minestra di caffè in 2 litri d’acqua. Se il caffè vi rende nervosi, utilizzate un po’ meno di caffè per la stessa quantità d’acqua (il liquido deve essere sempre alla temperatura corporea).

Prima di fare quest’ultimo lavaggio, fate del jogging o qualche esercizio leggero (e provate ad andare al gabinetto).

Il lunedì successivo, i pazienti trovano spesso degli oggetti di una forma irregolare, più o meno verdi, gelatinosi, che possono variare dalla grandezza di un chicco di riso a quella di una ciliegia. Il tutto viene evacuato sorprendentemente senza dolore perché i calcoli sono diventati molli e gelatinosi, come descritto nella ricetta, e di una tinta verdastra.

A volte può essere necessario fare questa cura più volte prima che tutti i calcoli siano evacuati.

Questo processo pulisce il fegato e la cistifellea come nessun altro metodo può fare … salvo un intervento chirurgico evidentemente!